SISTEMA VISO

GLICO-CROM

TRATTAMENTO INTENSIVO MACCHIE

GLICO-CROM è rivolto al contrasto degli inestetismi del viso causati dalle ipercromie sia localizzate che diffuse, nonché nelle condizioni di pelle alonata e non uniforme dal punto di vista della tonalità-luminosità complessiva in cui si presenta il viso.

PRINCIPIO ATTIVO
ACIDO GLICOLICO

L’acido glicolico viene estratto dalla barbabietola. Grazie alla sua eccellente capacità di penetrare negli strati della pelle, l’acido glicolico viene utilizzato per la cura della pelle, in particolare come “agente esfoliante”. L’uso dell’acido glicolico porta ad un migliore aspetto della pelle, può ridurre le rughe ed i segni dovuti all’acne o alla iperpigmentazione.

Quando viene applicato sulla pelle l’acido glicolico reagisce con lo strato epidermico superiore, indebolendo le capacità leganti dei lipidi che mantengono unite fra loro le cellule epiteliali morte. Tale proprietà porta quindi alla rimozione dello strato più esterno di pelle, portando alla luce gli strati inferiori più sani, brillanti e di miglior aspetto.



RISERVATO AL PROFESSIONISTA

CARATTERISTICHE DEL TRATTAMENTO:

GLICO-CROM è volutamente aggressivo dal punto di vista dei dosaggi degli attivi cosmetologici inseriti nei vari prodotti che lo compongono; tale aggressività è predisposta per affrontare in modo funzionale uno degli inestetismi sul viso più complessi e difficili da trattare, cioè le ipercromie (macchie scure) del viso.

In funzione di tale aggressività GLICO-CROM si propone come un trattamento importante, dai risultati spesso ottimi, anche se comunque direttamente legati alla “profondità” cutanea in cui si è posizionato il pigmento melaninico che dà origine superficialmente alla macchia cutanea.

Il trattamento cabina è composto da 6 prodotti:

LATTE E TONICO, PEELING GLICOLICO, CROMO PEELING, STAIN SERUM, STAIN FLUID, STAINMASK.

Fase 1:
“LATTE E TONICO”

Svolgere la detersione distribuendo una idonea quantità di prodotto (5 o 6 ml) su entrambe le mani e passare su Viso e Décolleté, lavorando in modo da non tralasciare nessun punto. Al termine rimuovere il prodotto con garze o spugne imbevute in acqua tiepida.
Si tratta di una lozione detergente latte-tonico su base idrolitica (ideale per svolgere in fase 2 un peeling acido senza rischi di residui untuosi sulla pelle).

 

Fase 2:
“CROMO PEELING e/o PEELING GLICOLICO”

Nel caso in cui la pelle sia particolarmente sottile e sensibile applicare sull’area da trattare un leggero strato di CROMO PEELING; lasciare in posa da 5 a 8 min. a seconda della reazione cutanea.
Nel caso in cui la pelle sia particolarmente spessa e segnata dal tempo, applicare un leggero strato di PEELING GLICOLICO lasciando in posa da 5 a 8 min. a seconda della reazione cutanea.
Al termine della posa rimuovere il prodotto residuo con spugnette, garze, o cotone inumiditi. Tamponare con un klinex. (La condizione di pizzicore e soprattutto calore/arrossamento che soggiunge nelle aree trattate con PEELING GLICOLICO è funzionale all’inestetismo e si risolve progressivamente nelle varie fasi della seduta o al massimo nell’arco di 30 min.)
Quando la pelle presenta macchie è possibile lasciare entrambi i prodotti in posa maggiore, sempre a discrezione della reazione cutanea e dell’estetista.
PEELING GLICOLICO: si tratta di un siero/gel che contiene principalmente acido glicolico, ha un PH3 associato ad acido salicilico ed acido lattico. Svolge una buona rimozione delle cellule cornee ma, soprattutto, crea le condizioni termiche profonde idonee a far sì che vengano meglio “calamitati” e trattenuti in profondità i vari principi attivi specifici che verranno applicati nelle fasi successive della seduta. Nell’area dove viene applicato può indurre un temporaneo pizzicore e/o rossore, che si risolvono al procedere della seduta di trattamento.
CROMO PEELING: questo è un siero fangoso acidificato; sfrutta le proprietà leviganti degli acidi inseriti in associazione alle proprietà mineralizzanti ed osmotiche tipiche del fango. Pizzica leggermente durante la posa. Aiuta molto ad uniformare l’incarnato e la trama cutanea nelle pelli dicromiche ed alonate. Buone proprietà igienizzanti, si può applicare anche solo sulle macchie.
PEELING GLICOLICO: Acido Glicolico, Acido Salicilico, Acido Lattico
CROMO PEELING: Fango Peloide, Essenza di Arancio Dolce, Acido Lattico, Acido Citrico, Acido Glicolico, Tea Tree Oil

 

Fase 3:
“STAIN SERUM”

Applicare da 3 a 4 ml di Siero sul viso insistendo nel dosaggio sulle aree più soggette all’inestetismo. Dopo la posa di 5-8 minuti, massaggiare leggermente al fine di ottenere l’assorbimento. Si raccomanda di non lesinare la quantità di prodotto in quanto questa è la fase della seduta in cui viene applicata una tipologia e quantità di “attivi” maggiore.
Si tratta di un siero con un elevato gruppo di attivi specifici.

 

Fase 4:
“STAIN FLUID”

Applicare il siero in strato idoneo ma non eccessivo su tutta l’area precedentemente trattata, avendo però cura di non avvicinarsi troppo al contorno occhi. Lasciare in posa dai 4-8 minuti e massaggiare il residuo. Tamponare con un klinex.

ATTENZIONE:
Questo prodotto è particolarmente intenso ed attivo. Contiene sostanze nobili ad elevata concentrazione. Prima di lasciare la cabina per la posa si consiglia di avvertire la Cliente che (durante la posa stessa) può percepire una netta sensazione di attività del prodotto (Calore e Attività cutanee profonde). Eventuali rossori si risolvono ed attenuano autonomamente durante il tempo posa della fase successiva.
Si tratta di un siero/emulsione IPER-ATTIVO che, dopo aver fissato nelle fasi precedenti le sostanze prima descritte, da un lato integra ulteriori e più aggressive sostanze, dall’altro svolge una funzione di “scossa-riattivazione” profonda del micro-circolo-cutaneo. Particolarissima nella formulazione è l’associazione tra Kojico, Taurina (quale importante antagonista della Tirosina), Artbutina, Resina di Capsico.
Contiene: Acido Kojico, Taurina, Arbutina (Uva Ursina), Olio di Resina di Capsico Acido Azelaico, Acido Salicilico, Olio di Riso, Vitamina C.

 

Fase 5:
“STAIN MASK”

Stendere la Maschera su tutta l’area che si sta trattando e lasciare in posa circa 15 minuti. Al termine della posa inumidire il viso e massaggiare, rimuovere poi con spugnette, garze, o cotone inumiditi. Tamponare con un klinex.
Si tratta di una maschera cremosa schiarente, luminosa ed emolliente. Ha buone proprietà idratanti ed elasticizzanti. Dona all’inizio della posa una sensazione di freschezza superficiale che contrasta volutamente dal punto di vista dell’altalena termica sulla pelle con il prodotto della fase precedente; al procedere della posa dalla sensazione di freschezza si passa ad una sensazione di fisiologico tepore cutaneo molto gradevole.
Prodotto RICCHISSIMO di principi attivi (caratteristica non comune per una maschera cremosa).
Contiene: Talco, Olio di Crusca di Riso, Caolino, Cera Alba, Glicerina Filante, Acido Azelaico, Ossido di Zinco, Acido Salicilico, Estratto di Ibisco, Acido Glutamico, Estratto di Uva, Mentil Lattato.

 

DIVENTA NOSTRO PARTNER

ISTITUTO SPECIALIZZATO


Scegliere i prodotti e i dispositivi QD Italia non significa solo scegliere un fornitore affidabile ma abbracciare una filosofia e metodologia di supporto su tutti gli aspetti di gestione del tuo Istituto.


SCRIVICI

DISTRIBUTORE


Diventa distributore di zona dei prodotti QD Italia. Supporto a 360° per tutti gli aspetti del magazzino e delle spedizioni, oltre a tanti plus aggiuntivi.


SCRIVICI

AGENTE


Scegli di rappresentare i nostri prodotti. La serietà ed affidabilità del nostro marchio lavorerà in autonomia e parlerà di te prima ancora di incontrare nuovi clienti.


SCRIVICI
Torna Su